Crea sito
La vera storia del caso di esorcismo di Roland Doe.

Esorcismo di Roland Doe: la vera Storia che ha ispirato “l’Esorcista”

Quella di Roland Doe è un caso reale di esorcismo e la sua storia ha ispirato prima il romanzo di William Peter Blatty nel 1971, The Exorcist, successivamente diventato un film dalla regia di William Friedkin nel 1973.

In questo articolo raccontiamo la vera storia che ha portato al successo mondiale il film cult horror più spaventoso e attuale della cinematografia: L’Esorcista.

La Vera Storia dell’Esorcismo di Roland Doe

Il vero nome di Roland Doe è Robbie Mannheim nato nel 1935, la cui vera identità è stata per lungo tempo nascosta e avvolta nel mistero.

Roland Doe, lo pseudonimo con il quale è conosciuta la storia, aveva appena 14 anni al tempo degli esorcismi. Il suo caso di possessione demoniaca inizia quando sua zia Harriet, una spiritualista, gli insegna ad usare una tavola ouija.

Tavola Ouija.

Alla morte della zia, Roland, cercò di contattare il suo spirito: da quel momento iniziarono ad accadere cose strane.

Accadimenti senza alcuna spiegazione iniziano a turbare la famiglia Roland: rumori dei piedi che marciavano in casa, gli oggetti domestici levitavano o venivano scagliati per la stanza. I mobili venivano rovesciati e le immagini religiose vibravano sulle pareti.

Gli eventi inspiegabili sarebbero proseguiti anche a scuola, dove la sua scrivania sarebbe scivolata “camminando” sul pavimento alla presenza di numerosi testimoni.

Dopo aver consultato medici e psicologi per cercare una soluzione ai fenomeni, i genitori di Roland chiedono aiuto ad un pastore luterano.

Roland, su invito del pastore luterano, trascorre del tempo a casa sua, così da poter essere osservato. Durante la notte, il pastore sentì dei graffi provenire da dentro le pareti e vide una pesante poltrona cadere da sola.

La mattina dopo, consigliò ai genitori di contattare un prete cattolico. Quello che segue fu il primo esorcismo di Roland Doe, uno dei tanti che furono praticati.

L’inizio degli Esorcismi di Roland

Il primo esorcismo, secondo i racconti, viene condotto da Edward Hughes presso Georgetown University Hospital. Secondo l’accaduto, Roland, avrebbe strappato una molletta dal materasso al quale era legato, tagliando il braccio del prete.

Dopo di che, la famiglia si recò a St. Louis, dove William S. Bowdern, un associato di College Church, fu autorizzato dal vescovo Padre Raymond a eseguire ulteriori esorcismi.

L’arcivescovo ha autorizzato i rituali dopo che Bowdern e un altro prete hanno visitato la famiglia a casa e osservato il letto del ragazzo tremante e gli oggetti che si muovono da soli. Per non parlare del fatto che Roland parlava con una voce diversa dalla sua e mostrava un’avversione per gli oggetti sacri.

Un esorcismo ha visto la partecipazione di almeno tre sacerdoti, tra cui Walter Halloran, che più tardi avrebbero riferito che diverse ferite sono apparse sul corpo di Roland.

Alcune di queste lacerazioni assomigliavano a parole o volti demoniaci. Ad un certo punto Roland ha aggredito Halloran violentemente, rompendogli il naso.

Altri racconti attribuivano al giovane uno spaventoso grado di forza, e sostenevano che egli parlava in perfetto latino, anche se il ragazzo non era istruito nella lingua. Alcune fonti affermano che almeno uno di questi esorcismi è stato osservato da ben 48 persone, nove delle quali gesuiti.

Roland Doe è sopravvissuto alle sedute di esorcismo. Quello che ne è stato di lui in seguito è una congettura, anche se la maggior parte delle persone coinvolte nel caso dicono che ha vissuto una vita perfettamente normale da quel momento in poi, e non aveva alcun ricordo di ciò che gli era successo durante il suo possesso.

Esorcismo di Roland Doe: il Diario di Padre Raymond

Il vescovo Padre Raymond tenne un diario di quegli incontri, (e di tutta la storia dell’intero caso, dagli inizi ) che è stato conservato e da cui in gran parte sono state tratte le informazioni su questo caso di possessione.

Il Diario di Padre Raymond include il seguente racconto del coinvolgimento di Padre William Bowdern nell’esorcismo, in data 18 Marzo 1949:

i Padri iniziarono le Litanie dei Santi, come indicato nel rituale dell’esorcismo. Nel corso delle Litanie, il materasso cominciò a tremare e sollevarsi. (Roland) era sveglio. Il tremore cessò quando Padre Bowdern asperse il letto con l’acqua benedetta.
Le preghiere di esorcismo proseguirono e (Roland) fu preso da una tale reazione violenta, che cominciò a lottare con il suo cuscino e a strapparsi il pigiama. Per impedirgli di farsi del male, tre uomini dovettero tenerlo fermo, tanta era la sua forza
“.

Un altro resoconto è incluso nel brano seguente, datato 11 aprile, 1949:

A mezzanotte, i Padri avevano previsto di dare a (Roland) la Santa Comunione, ma Satana non ne voleva sapere…All’apparizione del Santissimo Sacramento, il corpo di Roland si coprì improvvisamente di terribili graffi e scritte che sembravano incise da artigli.
‘La parola’ inferno’ si stampò sul suo petto e sulla gamba. Altri segni di profonde graffiature apparvero nella schiena. Mentre il Padre recitava le parole di Gesù agli Apostoli nell’Ultima Cena, durante l’istituzione della Santa Eucarestia, graffi profondi apparirono dai fianchi fino alle caviglie di Roland in linee di sangue, come una violenta protesta contro la Santa Comunione
“.

I Padri continuarono l’ esorcismo in chiesa. La possessione finalmente si concluse il Lunedì di Pasqua del 18 aprile 1949.

Durante la fine del rituale di esorcismo, il il ragazzo improvvisamente gridò, con una voce mai udita prima :

“Satana! Io sono SAN MICHELE ! Ti ordino di lasciare questo corpo ora!”.

Il Film “Possessed” (2000) sul caso di Esorcismo di Roland Doe

Nel 2000 è uscito il film “Possessed” con Timothy Dalton nella parte del sacerdote esorcista, diretto da Steven E. de Souza dove si racconta la vera storia di questo caso di possessione.

Il film è girato con meno effetti speciali rispetto all'”Esorcista” di William Friedkin, ma con scene più realistiche che rappresentano la verità dei fatti accaduti.

Cosa ne pensi? Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.